091 476517
info@consorziosicof.it
249, Corso dei Mille (PA)

Servizi di Sepoltura

Servizi di Sepoltura

i servizi di sepoltura: inumazione, tumulazione, cremazione Di norma le sepolture vengono effettuate nei cimiteri comunali di Palermo, hanno diritto di essere sepolte le persone che abitano nei rispettivi territori di pertinenza.

Inumazione

L’inumazione è una pratica di sepoltura secondo la quale il feretro (bara di legno senza cassa interna ermetica di zinco) viene sepolta in terra; la normativa prevede che il Gestore del cimitero non possa esumare e liberare il posto di sepoltura se non trascorsi 10 anni dal seppellimento.

Tumulazione

La tumulazione è una pratica di sepoltura secondo la quale il feretro (bara di legno con cassa interna ermetica di zinco) viene sepolta in un loculo di calcestruzzo che può essere fuori terra (loculo colombario), o sotto terra (loculi salma sotterranei e/o tombe di famiglia ipogee); la normativa prevede che il Gestore del cimitero non possa estumulare e liberare il posto di sepoltura se non trascorsi 20 anni dal seppellimento.

Cremazione

La cremazione è una pratica di sepoltura sempre più richiesta dalle famiglie in quanto:

risolve definitivamente il problema dei resti mortali ed evita una esumazione dopo 10 anni, o una estumulazione dopo 20 anni del defunto, con inevitabili riaperture delle ferite e del ricordo doloroso del lutto è la pratica più sicura dal punto di vista igienico-sanitario
Cosa fare per scegliere la pratica della cremazione di un parente appena deceduto
Se il defunto non ha lasciato precise disposizioni scritte di voler essere cremato al momento del decesso sarà sufficiente che il coniuge superstite o, in difetto, il parente più prossimo e, nel caso di concorrenza di più parenti nello stesso grado, tutti gli stessi, dichiarino e sottoscrivano la volontà che il defunto aveva espresso, in vita, di essere cremato dopo il decesso.
Tale dichiarazione dovrà essere resa e sottoscritta innanzi all’Ufficiale di Stato Civile competente al rilascio dell’autorizzazione alla cremazione.

Come si svolge il servizio di cremazione e deposizione urne

A Palermo è prassi comune effettuare il funerale con la salma esposta presso l’abitazione o obitori del degli ospedali come per gli altri tipi di sepoltura; per essere trasferiti al forno crematori, in attesa di cremazione. Quando sono disponibili le autorizzazioni alla cremazione si effettua la cremazione e si raccolgono le cremate ceneri all’interno dell’urna cineraria che viene immediatamente chiusa sigillata.
Successivamente, in data concordata con la famiglia, si procede alla consegna dell’urna per la sepoltura in cimitero (loculo ossario, loculo cinerario, tomba di famiglia).
La deposizione avviene, di norma, nelle prime ore del pomeriggio; all’atto della deposizione dell’urna nella sepoltura.

Se viene effettuata la deposizione dell’urna in un loculo ossario o cinerario, prima della data di sepoltura si procede alla sottoscrizione di un contratto di concessione, stipulato fra il concessionario ed il Comune di Palermo, ente concedente; per la durata del contratto di concessione
L’urna cineraria, previo rilascio di autorizzazione comunale, può essere conservata presso una privata abitazione se il defunto in vita aveva espresso tale intendimento.
Le cremate ceneri , esclusivamente previo rilascio di autorizzazione comunale, possono essere disperse in natura se in defunto in vita aveva manifestato tale volontà in forma scritta.
Presso l’impianto tecnologico dei forni crematori è vietato l’accesso alle persone non addette ai lavori; la cremazione di un feretro (salma composta entro una bara di legno) ha una durata media di due ore.